Patrizia Speroni
Leggimi

Red Canzian in conferenza stampa a Sanremo


Red Canzian arriva in sala stampa ed il microfono è subito suo. Invita tutti i giornalisti al Dopofestival perché lui, musicista da sempre, ha una gran voglia di suonare il basso dal vivo:

In veste solista, ribadisce che non ci sono più le condizioni per i Pooh di stare insieme ancora, dopo 50 anni. Legittimo pensare che ciascuno abbia voglia di fare esperienze nuove o diverse:

In merito alla sua posizione provvisoria in classifica, Red Canzian sostiene che la musica non può essere una gara. Può essere giudicata solo col cuore:

Il cantante parla del nuovo album e ci tiene a sottolineare che in “Testimone del tempo” racconta il passato col linguaggio di oggi:

Alla domanda su che cosa ne pensa di chi usa le sequenze durante i concerti, Red Canzian non fa tanti giri di parole:

Per la canzone sanremese, Red si è avvalso della collaborazione di Miki Porru e per il testo e per la musica. E a proposito di Miki Porru racconta un aneddoto divertente:

Nel nuovo album, Red si avvale della collaborazione dei suoi figli: Chiara che ha partecipato a tutti i cori e duettato con lui e Phil Mer, talentuoso batterista, con all’attivo illustri collaborazioni:

Un giornalista fa notare a Michele Porru la particolarità della frase “strane persone la gente” e chiede spiegazioni:

Alla domanda su che cosa gli mancasse quando era ancora nei Pooh, Red decide di rispondere così:

Dopo 50 anni di carriera con i Pooh e alla luce dell’esperienza solista, inevitabile la domanda su quali insegnamenti sia riuscito a ricavare dal tempo:

 

Per informazioni: www.redcanzian.it


Scrivimi!

patrizia.speroni@aruba.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *